Pubblicato da: Pedro | giugno 8, 2011

Considerazioni razionali sul nucleare

Quando sento gli interventi di quelli che invitano a votare contro il nucleare mi trovo sempre un po’ perplesso; non riesco a capire perche’ gli oratori si caponiscono sempre sugli stessi argomenti parlando di Chernobil o Fukushima, millisievert e leucemie quando ci sono altri argomenti solidi e incontrovertibili. Sono i discorsi che potrebbe fare ad esempio Oscar Giannino, uno che in teoria di economia dovrebbe intendersene, ma a quanto pare la sua voglia di essere anticonformista e cinico ad ogni costo questa volta ha la meglio.

Siamo, a quanto pare, tutti d’accordo sul fatto che il problema delle scorie e’ un problema che non ha soluzione. Io credo invece che, contestualizzandolo, sia il problema minore visto che in ogni caso in italia nessun atomo si spacchera’ mai. Vediamo perche’.

Costruire una centrale nucleare e’ un investimento. Bisogna immobilizzare un capitale enorme per avere un ritorno economico dopo molto tempo (vedi breakeven point). ENEA stima che il primo watt di energia nucleare in italia si avra’ nel 2020. Guardiamoci in faccia, fantascieenza(cit). In 10 anni in italia non si riescirebbe nemmeno a costruire uno svincolo, lasciando perdere il fatto che magari il ponte poi cade durante il collaudo.

Ok, i costi costruttivi stimati sono di 5 Miliardi di euro. Riguardiamoci in faccia, quante volte una stima dei costi in Italia e’ rimasta invariata? Immagino immensi buchi di bilancio, cantieri fermi per decenni. Dejavu.
La Germania e la Svizzera hanno deciso di spegnere centrali gia’ funzionanti, frutto di investimenti gia’ fatti decine di anni fa, oggi molto redditizie economicamente.Nessuno nel mondo pensa di costruire da zero una nuova centrale in questo momento, anche a causa del rischio di un aumento del costo del denaro nei prossimi anni.

In questo senso il nucleare sembra proprio una grande opera nel senso Berlusconiano del termine. Ricorda infatti in tutto per tutto il ponte sullo stretto di Messina o la TAV in val di Susa, l’emergenza spazzatura a Napoli, il G8 alla maddalena e (spero di sbagliarmi) l’Expo di Milano.
Son convinto sia infatti un pretesto, un escamotage per muovere quantita’ enormi di denaro pubblico, distribuirlo tra gli amici mafiosi, senza dover render conto a nessuno dei vantaggi per la collettivita’ o della vera utilita’.

Comunque amici ambientalisti potete stare tranquilli, il danno ambientale che fara’ il nucleare sara’ limitato ad un enorme piazzale ricoperto di complicatissimo cemento armato. Missione compiuta.

In questa fase l’italia e’ in vantaggio in quanto non si dovra’ sobbarcare gli alti costi di smantellamento e smaltimento che nei prossimi 30 anni peseranno sui bilanci europei. La campagna nucleare italica farebbe il suo danno peggiore in campo economico, di immagine (se esiste ancora qualcosa da rovinare), sara’ l’ennesimo treno perso per l’italia. Verranno rimossi investimenti all’innovazione, perderemo i miglioramenti tecnologici in campo di risparmio e microgenerazione che in 15 anni nel resto del mondo permetteranno di spegnere le centrali nucleari.

Ah, nel caso in cui mi sbagliassi e uno dei 4 EPR gia’ in progetto (nessuno sa dove) venisse effettivamente accesa in Italia, valgono tutte le considerazioni su sicurezza, scorie, invecchiamento che questa tecnologia obsoleta presenta.

Per approfondire (neanche poi tanto):
http://en.wikipedia.org/wiki/European_Pressurized_Reactor
http://titano.sede.enea.it/Stampa/skin2col.php?page=eneaperdettagliofigli&id=127


Responses

  1. Ebbravo Pedro! Bentornato sul web dopo lunga assenza, e ottimo articolo!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: